Dal 2012 il centro di studio e documentazione ufficialmente riconosciuto dalla S.S. Lazio

30 gennaio 1974, al Flaminio riecco Franzoni

di Giorgio Bicocchi

1974.01.31 Il Messaggero Derby Under 23 deciso da Franzoni‘Belzebu’, per la Roma, nell’inverno di quarant’anni fa, ebbe le sembianze di Renzo Franzoni. Che oggi è un signore che vive a Livorno, la sua città, responsabile del settore giovanile del ‘Picchi’, uno dei sodalizi storici del capoluogo.

Cinquanta giorni dopo aver segnato alla Roma in campionato – di testa, su cross di Garlaschelli, una manciata di secondi dopo essere entrato in campo, da debuttante in serie A, pensate un po’ – Franzoni bisso’ la prodezza al Flaminio nel derby del campionato Under 23. Che si giocava di mercoledì, richiamando spesso in Prati migliaia di spettatori. Quel derby, giocato il 30 gennaio del ’74, metteva di fronte le squadre più forti del raggruppamento, divise, alla vigilia, solo da un punto. Nella Roma, allenata da Trebiciani, c’erano, tra gli altri, Quintini, Ranieri, Liguori, Vichi, D’Aversa, Selvaggi. Noi, con Bob Lovati in panchina, schierammo invece Moriggi Facco Labrocca Polentes Di Chiara Borgo Ceccarelli Tripodi Franzoni Amato Castellucci. La svolta arrivo’ nella ripresa: un anticipo di Di Chiara, il passaggio a Borgo, la verticalizzazione per Amato. Che mise al centro per la zuccata vincente di Mister Renzo, ancora a segno contro i giallorossi, cinquanta giorni dopo il derby di andata vinto in rimonta.
Dopo quella vittoria infrasettimanale, la Lazio si ritrovo’ regina assoluta del calcio italiano. Prima in classifica in serie A, primatista del Campionato Primavera e battistrada pure del torneo Under 23. Che, per inciso, nel mese successivo di maggio, avrebbe vinto alla grande, maramaldeggiando a Terni, in finale, contro la Fiorentina. Con Franzoni, Mister derby per antonomasia, ancora a segno…