Dal 2012 il centro di studio e documentazione ufficialmente riconosciuto dalla S.S. Lazio

Il “falso” enigma del calcio romano: la data di nascita della A.S. Roma

rondinella stralcio - nascita roma_smallIn premessa ci corre l’obbligo di chiarire come il Centro Studi si sia sempre astenuto dal contrapporre la nostra Storia e quella di altre società sportive nazionali ed internazionali.
A minor ragione ci interessa percorrere la strada dello sfottò, spesso anche becero, che anima la nostra Città. Cosa diversa è la valutazione e la discussione riguardo tematiche storiche, oggettive e documentate, terreno sul quale siamo sempre entusiasticamente pronti al confronto.
“Aiutaci a trovare i documenti”: questo il messaggio ricevuto da un nostro associato nella serata del 5 giugno scorso, inviato da un conoscente tifoso romanista.
Probabilmente una boutade, nata dall’emanazione di un comunicato dell’Azienda Sportiva Roma, riguardante la controversia (tale solo all’interno del mondo giallorosso) circa la data di nascita della Roma, appunto, e che la società fissa definitivamente nel 6 Giugno 1927.
Si da’ il caso che qualche documento significativo sul tema sia presente nei nostri archivi ed a disposizione di chiunque voglia approfondire gli studi ed avere i tanto agognati riscontri certi. I documenti in questione sono all’interno di quello che abbiamo denominato “Carteggio Rondinella”, ovvero un set di documenti di ufficiali dell’epoca in cui si sviluppò l’assegnazione iniziale, e sue successive evoluzioni, dell’area del Campo della Rondinella, una delle Case della Lazio. E fu proprio il previsto ampliamento della concessione assegnata alla Lazio, a discapito dei “cugini/vicini” del Roman, a fare da sottofondo di interesse all’operazione di fusione calcistica a Roma, inizialmente prevista con la Lazio ad inglobare altre società, e poi concretizzasi con la nascita della Roma. Molte furono le ingerenze sotterranee di Foschi, anche verso semplici funzionari, ma questa è un’altra storia, riscontrabile attraverso altri documenti.
Venendo invece al punto si possono analizzare in particolare quattro documenti. Specifichiamo subito che la lettura e l’analisi dei documenti non portano a dirimere il dubbio circa la data di creazione della Roma. Questo non sarà mai possibile in quanto specifiche norme sportive emanate dal CONI vietavano fusioni in mancanza di sua autorizzazione preventiva e regolamentavano come i giocatori di società oggetto di fusione fossero automaticamente svincolati dalla stessa. Ovvio che, quindi, essendo avvenuto fuori dai regolamenti, l’evento non fu formalizzato con atti notarili pubblici ed ufficiali.
Da qui il nostro appellativo di “falso” enigma: non può esistere una data certa ed ufficiale. Ragionando quindi su una base di data meramente “convenzionale” i documenti fanno un minimo di chiarezza se non altro sulla prima data in cui il Roman, una delle società oggetto della fusione, smise di esistere come società autonoma e soprattutto sul fatto che al 23 ed al 28 luglio 1927 detta società fosse ancora “in vita”.
Il tutto come contributo alla ricostruzione della Storia del Calcio romano che vede i tifosi Laziali orgogliosi di sapere come la propria Società sia nata sulla spinta forte e vitale di nove ragazzi romani e non grazie alla morte preordinata di altre; orgogliosi di sapere “chi”, sapere “quando”, sapere “dove”.

Scarica il documento