Dal 2012 il centro di studio e documentazione ufficialmente riconosciuto dalla S.S. Lazio

Il libro “Nel nido dell’aquila” di Emilia Corelli e le tre vittorie in un giorno a Pisa

vai alla galleryGiovedì 10 maggio 2012, alle ore 18:30, presso il Circolo Canottieri Lazio, verrà presentato il libro di Emilia Corelli “Nel nido dell’aquila. I fratelli Corelli e la Podistica Lazio”, edito dalla Libreria Sportiva Eraclea.

Emilia Corelli, figlia di Corrado e nipote di Filiberto, offre ai lettori i racconti del padre, dello zio e dei pionieri della Società Podistica Lazio, che frequentarono il Tevere a cavallo tra l’800 ed il ‘900. L’opera contiene meravigliose foto d’epoca e diverse notizie storiche sui primi anni di vita del Sodalizio biancoceleste.

In particolare nel libro viene confermato ed ulteriormente documentato quanto già esposto dal Centro Studi Nove Gennaio Millenovecento, come risultanza di una specifica ricerca in merito, relativamente allo svolgimento del “mitico” Torneo di Pisa disputato nel 1908.

Il Centro Studi ha pubblicato sul proprio sito e sulla rivista Lazialità gli articoli dei giornali locali dell’epoca relativi alle tre vittorie in un sol giorno ottenute dai ragazzi in biancoceleste, tra i quali Corrado e Filiberto Corelli, capitanati da Sante Ancherani.

L’opera contiene un’immagine inedita della formazione della Lazio a Pisa (che, rispetto a quella fino ad oggi conosciuta, mostra i fratelli Corelli con indosso un cappello) e soprattutto la fotografia della medaglia commemorativa, datata 1908, di quella epica spedizione in terra toscana; medaglia con datazione incisa a mano analoga ad un’altra, sempre referenziata sul libro e relativa ad un’incontro svoltosi a Terni nel 1911.

Il Centro Studi Nove Gennaio Millenovecento, circa un anno fa, ha avuto il privilegio di ospitare Emilia Corelli, provare l’emozione di ascoltare i tanti aneddoti relativi a quella Lazio pioniera ed allo spessore umano e culturale dei f.lli Corelli e visionare in anteprima il materiale iconografico e gli eccezionali reperti che, raccolti nel libro “Nel nido dell’aquila”, fanno di questo testo un imprescindibile tassello della biblioteca di ogni sostenitore biancoceleste.