Dal 2012 il centro di studio e documentazione ufficialmente riconosciuto dalla S.S. Lazio

Il “Carteggio Rondinella” – parte I

1927.05.31.LetteraDelPrefettoalGovernatore.1 swtmCon la denominazione “Carteggio Rondinella” si intendono una serie di documenti ufficiali ed inediti che permettono di ricostruire modi e tempi con cui la S.S. Lazio ebbe in concessione ulteriori terreni adiacenti il suo stadio, appunto quello della “Rondinella” ai Parioli.
Oltre a documenti ufficiali della Lazio, a firma Varini piuttosto che Vaccaro (che ritroviamo firmatari di ulteriori documenti, in veste di quelle che furono le loro cariche politico-militari del tempo), si trovano documenti del Governatorato di Roma, della Prefettura oltre che minute o semplici appunti di dirigenti e funzionari delle varie Istituzioni del Regno.

Emerge come la richiesta di concessione di una ulteriore area effettuata dalla S.S. Lazio, non solo fece da sfondo ma forse costituì effettiva concausa delle “fusioni” del 1927, quella prevista (con la S.S. Lazio capofila) e quella poi effettivamente concretizzatasi, con il mistero della data in cui questa avvenne formalmente: nè il 7 giugno ma probabilmente neanche il 22 luglio.

Questo primo stralcio reso pubblico dal Centro Studi, riporta un documento di altissimo valore storico e di, immaginiamo, divertita lettura da parte dei sostenitori biancocelesti: una lettera inviata il 31 maggio 1927 (in risposta ad una precedente del 12 maggio 1927) dall’allora Prefetto della Provincia di Roma (nominativo in corso di identificazione) al Governatore di Roma, Ludovico Spada Potenziani.

Leggi il pdf